Sciamano

Il Tamburo dello Sciamano

Sciamano

Un corpo spirituale eterno

Il solo modo per mantenere la propria identità, per essere davvero immortali, è impedire la disgregazione del corpo spirituale, o meglio crearci un corpo spirituale indistruttibile che mantenga insieme le varie parti dell'anima quando il corpo fisico si decompone.
Questo non avviene spontaneamente, è necessaria una particolare disciplina e speciali conoscenze per riuscire a realizzarlo.
Ogni tradizione spirituale ha cercato, e a volte trovato, un suo metodo, un particolare cammino per creare un corpo spirituale eterno e raggiungere l'immortalità.
Di norma questi cammini erano in parte esoterici, ossia rivelati del tutto solo agli iniziati. Il Taoismo insegnava a realizzare l'obiettivo attraverso esercizi fisici particolari, famosi quelli sul respiro e che discendono dalla tradizione sciamanica, e un insieme di alimenti che doveva formare la "pillola dell'immortalità".

Anche Gesù trasmise ai suoi un insegnamento per ottenere la vita eterna ossia un corpo spirituale eterno. Sappiamo da molti indizi - tra cui l'esistenza di un vangelo di Marco "segreto" citato da Clemente Alessandrino - che anche questo insegnamento era esoterico e veniva chiamato il mistero del Regno di Dio.
Uno dei passi del cammino rivelato da Gesù era senza dubbio un rito battesimale segreto che si compiva di notte. Il corpo spirituale eterno portava con sé particolari poteri di preveggenza, esorcismo, capacità di guarire e invulnerabilità ai veleni.
I racconti sulla resurrezione di Gesù volevano appunto dimostrare che egli aveva ottenuto questa immortalità ed era tornato con il suo corpo spirituale eterno, il quale è appunto un corpo vero (può nutrirsi, è solido), ma di diversa natura e dotato di poteri speciali come il passare attraverso i muri.
Purtroppo la tradizione esoterica di Gesù è stata pressoché completamente perduta ed è impossibile ricostruirla.
L'esoterismo non è oggi di moda, ma nel caso di questi cammini per l'immortalità ha profonde e valide ragioni, che non discuterò qui.
Il guaio delle pratiche esoteriche comunque è che sono facili le interruzioni nella loro trasmissione, per i più vari motivi storici, e quasi sempre finiscono dopo qualche decennio o qualche secolo per andare perdute.

Secondo il cristianesimo, come pure le altre tradizioni, il corpo spirituale eterno ha non solo poteri speciali rispetto al corpo ordinario, ma enormi. I primi cristiani anzi dicono dei futuri immortali: "sarete come dèi"!
Come mai il corpo spirituale, una volta divenuto incorruttibile, ha addirittura caratteristiche divine?
Per comprenderlo davvero, bisogna guardare le cose al di fuori dell'illusione di questa realtà, nel Flusso.
Il paragrafo che segue non potete però capirlo senza leggere prima l'articolo sul Flusso di esistenze.

Corpo spirituale
Le Stelle, manifestazione in questa realtà delle nazioni di luce da cui in origine proveniamo e dove siamo chiamati a tornare.

L'immortalità nel Flusso

Fuori dell'illusione del tempo, la ruota delle reincarnazioni della nostra anima (o meglio della nostra anima profonda) non è che un'unica grande anima frammentata in tanti piccoli pezzettini, ignari gli uni degli altri.
Quest'unica grande anima chiamiamo appunto il Flusso.
Quando uno di questi frammenti ha le qualità e le condizioni necessarie per raggiungere l'immortalità e ottiene un corpo spirituale eterno... ecco che in quel momento tutto il Flusso si riunisce in questo nuovo corpo indistruttibile, la frammentazione cessa d'incanto e la coscienza, non più spezzettata, diventa un'unica super-coscienza al di fuori delle illusioni e del tempo.
Quando ciò accade abbiamo ovviamente una conoscenza e un potere pari a quelli di un dio.

La Via sciamanica all'immortalità

Lo sciamanismo asiatico ha, per quanto so, un suo cammino per l'immortalià che credo si sia conservato, in segreto, fino ad oggi. Non posso esserne certo, perché non sono stato addestrato nelle tradizioni asiatiche.
In Amazzonia la via all'immortalità si è trasmessa fino alla data odierna, solo alcuni sciamani la conoscono e ciascuno la trasmette in forma segreta a uno o due suoi allievi.
La tradizone è così segreta che all'esterno non se ne sa nulla, ma è riuscita a conservarsi finora, a differenza delle tradizioni di altre discipline spirituali. La ragione è probabilmente che lo sciamanesimo si è mantenuto pressoché inalterato fino ad oggi.
Ma oggi la tradizione sta perdendosi poiché i giovani nativi sono più interessati a comprare una radio mp3 che a custodire la sapienza dei padri.
Per questa ragione il mio maestro mi ha chiesto di divulgare in parte la Via sciamanica all'immortalità, il cammino delle 24 Stelle, prima che vada perduta.
Al tempo stesso però si rifiutò di rivelarmi alcuni dei passi del cammino e soprattutto l'ordine giusto di tutti i passi.
Disse che dovevo attendere finché gli Spiriti in una visione mi avessero rivelato i passi mancanti e l'ordine in cui compierli.
Ciò è accaduto l'estate scorsa, durante il mio ultimo viaggio nella Selva. Una parte però, ossia l'ultimo gruppo di passi, resterà comunque segreta e verrà trasmessacoloro che arriveranno fino a quel punto del cammino.

Il Cammino delle 24 Stelle

La via sciamanica all'immortalità si chiama cammino delle 24 Stelle perché è costituita da 24 passi (le "stelle").
Come sempre nello sciamanesimo, questi passi sono qualcosa di pratico da compiere, e non qualcosa da apprendere perché il potere non passa attraverso la mente.
Molti di questi passi sono assai impegnativi e bisogna esercitarsi a lungo per imparare a compierli.
Apprenderli sprigiona in noi via via nuovi poteri e anche ci aiuta a ottenere sapienza - ciò è molto importante, giacché non è bene che persone poco sagge o immature arrivino all'immortalità.
I passi si chiamano "stelle" perché ciascuno di essi è sotto la tutela di uno Spirito superiore del popolo delle stelle, il mondo di luce da cui la vita ha avuto origine e a cui siamo chiamati a tornare.
Una volta che uno abbia imparato con successo a compierli tutti e 24, dovrà farli per intero uno dopo l'altro nell'ordine giusto. L'ordine infatti funziona come una chiave, un codice che apre le porte: la serratura scatta, l'illusione del tempo si dissolve, si genera il nuovo corpo spirituale eterno e in esso confluiscono tutte le vite frammentate del Flusso.
La nostra nuova identità "divina", non più contenibile in questa realtà illusoria, ritorna allora al popolo delle stelle, a cui apparteniamo e dove è la nostra realizzazione e felicità.

Le "stelle" sono per tradizione numerate al contrario, dalla 24esima fino alla prima. Qui di seguito la lista:

24esima stella: Visione.

23. Percezione

22. Respiro.

21. Sogno. (buona parte degli insegnamenti di Castaneda sul sogno, sono contenuti in questa difficile stella)

20. Elefante o Scarabeo. (questa stella consiste nell'imparare a manipolare la realtà materiale attraverso gli elementi terra e acqua, mischiati insieme. Un esempio di ciò sono le guarigioni di sordomuti fatte da Gesù impastando del fango. Il nome "Elefante" può stupire in Amazzonia, ma l'elefante era conosciuto ancestralmente: il dio della pioggia dei Maya, Chac, ha infatti l'aspetto di una sorta di elefante con una proboscide che getta acqua, proprio come fanno questi pachidermi nella realtà)

19. Capelli, baffi e barba (insegna a scoprire il potere segreto dei peli del corpo e a percepire attraverso di essi, ad es. vedere dietro di sé attraverso i capelli)

18. Il Cerchio che ruota

17. Il Volo.

16. La Morte (rituale iniziatico, che libera dei poteri di solito bloccati, ottenuto da un'esperienza prossima alla morte. Può accadere spontaneamente nella vita.)

15. Il Fulmine (si impara a liberare un'energia rapida e violenta in grado di materializzare piccoli oggetti)

14. La Gatta (percepire attraverso gli oggetti, ad es. sentire un piccolo oggetto posto sotto un cuscino sfiorando la superficie del cuscino stesso)

13. Smembramento (famoso e importantissimo rito sciamanico in cui si viene smembrati e poi ricomposti dagli Spiriti)

12. Shapeshifting o il cambiare forma

11. Il sogno della gatta (entrare nei sogni degli altri)

10. Soffiare (rendere gli Spiriti visibili agli altri)

Le stelle dalla 9 alla 5 riguardano il Flusso.

Le stelle dalla 4 alla 1, l'ultima, restano segrete e verranno rivelate solo a coloro che hanno appreso le prime 20.