Trasloco e pazzia

L'interpretazione dei Sogni secondo gli Sciamani

Moderatori: Pinchuruwia, Mayu, Tuna

Rispondi
  • Autore
    Messaggio
Avatar utente
tala
Messaggi: 71
Iscritto il: sab 22 dic 2012, 11:11

Trasloco e pazzia

Messaggio Inviato da: tala » gio 12 ago 2021, 8:37

Salve a tutti, scrivo questo breve sogno fatto stamattina intorno alle 07:30

Sono in una piazza di città sconosciuta che credo essere quella dove frequentare l'università; con un gruppo di persone amiche.
Poco dopo mi ritrovo in un ampio appartamento di un edificio dove mancano le pareti, perciò affacciandomi vedo le persone con le quali ero nella piazza sottostante. Guardo il cellulare e leggo di sfuggita che Nanki mi ha scritto qualcosa, ricordo solo che il messaggio in modo generico riguarda lo stress di un periodo della vita.
Poco dopo capisco che mi trovo lì per fare un trasloco e sto spostando tavole di legno da un punto ad un' altro.
Quando sembra che debba andar via, mi avvicino ad una grossa tavolata imbandita composta solamente da donne.
Mi guardano ed io le saluto, ma in modo strano: realizzo di esser uscito fuori di testa ed inizio a ridacchiare e a muovermi in modo incontrollato, ma allo stesso tempo penso che non dovrei ridere perché mi trovo in un sogno :mirrorclimbing:
Dirigendomi verso l'uscita mi fermo a guardare, sempre con fare da matto, degli scaffali in legno nei quali sono stipate delle bottiglie che secondo me sono piene di whiskey, grappa barricata o superalcolici dal colore simile.

Il sogno finisce con questa scena, e come nel sogno mi sono chiesto se ridere essendo pazzi può avere la stessa interpretazione del ridere come riportato nel dizionario.

Al momento sto facendo uno stage formativo, ho 28 anni e non frequento nessuna ragazza.
Sono a disposizione per altre informazioni, grazie!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti