Sogno Iniziazione

L'interpretazione dei Sogni secondo gli Sciamani

Moderatori: Pinchuruwia, Mayu, Tuna

Rispondi
  • Autore
    Messaggio
Malatesta
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 12 ago 2021, 17:08

Sogno Iniziazione

Messaggio Inviato da: Malatesta » gio 12 ago 2021, 17:54

Buongiorno,
vi chiedo aiuto per poter interpretare il seguente sogno occorso circa un mese fa, esattamente la sera prima della fine di una relazione amorosa.

Mi trovavo ad una fiera, l'ambito era legato alle arti marziali o all'olistico. Mi mettevo in mostra in qualche esibizione (non sono un praticante di nessuna arte) ed un uomo asiatico di mezza età, vestito con un tradizionale abito asiatico (forse cinese), rosso nella camicia e blu nei pantaloni, con un bastone raffigurante un uccello d'argento, simile ad un colibrì, mi avvicina, sorridente e soddisfatto, chiedendomi di diventare suo allievo poiché con la mia energia avremmo potuto raggiungere grandi cose. Per convincermi, data la mia reticenza, mi porta di fronte ad un grande tessuto a parete, dipinto, raffigurante uomini in fila, di spalle, uno affianco all'altro, tutti vestiti come lui, nella cui ultima fila in basso, sulla destra, manca un posto, che mi indica con il suo bastone/uccello, al fine di farmi, appunto, diventare suo allievo. Alchè acconsento, un po' titubante.

Immediatamente dopo questa scena mi ritrovo appeso a testa in giù. Questo maestro, con un suo allievo, mi sta praticando la sua iniziazione, ormai di notte, e mi dice che avrei dovuto subire 2 minuti di tortura, i quali erano indispensabili. Con una grossa siringa, sul fianco sinistro, mi inietta due sfere leggermente bugnate, tipo palline da golf, una nera, ma più grigio canna di fucile, ed una bianca, ma più crema. Questa iniezione mi provoca un orgasmo, fastidioso, ma non doloroso, privo di piacere.

Nell'ultima scena del sogno, mi trovo nel palazzo del Maestro, anche io sono ormai vestito come lui e i suoi allievi, è appena finita una lezione. Tutti gli allievi se ne stanno andando dalle grandi gradinate poste davanti al maestro, il quale si trova ai margini di una immensa sala che si sviluppa dietro di lui. Io sono ancora titubante e mi avvicino a lui per manifestare la mia perplessità. Il suo allievo, il quale aveva partecipato all'iniziazione, in qualche modo mi prende in giro per l'esperienza dell'iniziazione stessa, ma il Maestro mi accoglie, cercando di convincermi dicendo che, come precedentemente, con la mia energia possiamo raggiungere grandi risultati, che la sua energia non è più come quella di un tempo, che basta solo a impressionare vecchie signore nelle fiere di paese, mentre con me avremmo potuto ottenere grandi cose.
Ed io mi ritrovo a guardare due palme in un vaso, leggermente scosse dal vento, poste ai lati di una statuetta, esattamente identica al suo bastone, appunto simile ad un Colibrì.

Vi ringrazio e spero possiate aiutarmi a interpretarlo.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti