IL CERCHIO DI TAMBURO

Cerchio di Tamburo è una riunione di persone che praticano la sciamanesimo e formano in questo modo una comunità sciamanica, come nelle culture native.
Nello sciamanesimo tradizionale infatti lo sciamano opera e guarisce molte volte con il supporto di tutta la comunità che partecipa attivamente ai rituali.
I membri della comunità non sono tutti sciamani essi stessi, ma condividono la stessa visione del mondo, dispongono di Spiriti Amici e sono in grado di viaggiare in Altri Mondi.
Dalla comunità sciamanica emergono nel tempo nuovi sciamani per i quali il lavoro nel Cerchio rappresenta una parte essenziale dell'apprendistato.

Ma soprattutto l'esistenza di una comunità sciamanica, l'esperienza condivisa di taluni Spiriti, i rituali comunitari per risvegliarli e nutrirli e il Viaggio collettivo in Altri Mondi (come nella Canoa degli Spiriti) contribuiscono a rendere "più reali" quegli Spiriti nella nostra Realtà e ad accrescerne enormemente il Potere.
Senza una comunità sciamanica, il potere degli sciamani, anche tribali trapiantati qui, rischia di restare basso.

Attualmente la maggioranza delle riunioni del nostro Cerchio sono riservate, solo alcune possono essere limitatamente aperte al pubblico.

Dei prossimi Riti, Cerchi di Curandería e Ritiri in programma sono riportati i link nel menù in alto a destra in questa pagina.

APPUNTAMENTI: CERCHI DI CURANDERÍA, RITIRI, INCONTRI, RITI

Fino al gennaio 2015 Tsunki teneva dei Cerchi di Tamburo aperti a tutti, della durata di 2 gg., che erano seminari esperienziali dove a chiunque venivano insegnate in modo semplice delle pratiche sciamaniche, ad es. di curandería, e dati degli insegnamenti.
Per poter fare un lavoro più approfondito e anche per evitare malintesi negli insegnamenti, da parte di chi non ha alcuna esperienza sciamanica, questo tipo di Cerchi non viene più fatto.
Attualmente Tsunki tiene un evento aperto a tutti all’anno (quasi sempre in gennaio): di solito si tratta di un Rito (V. sotto) importante, cui chiunque può partecipare integralmente.
Chi prende parte a questo Rito può partecipare anche agli altri eventi dell’anno.

Durante l’anno, quasi sempre in primavera, viene fatto un unico Cerchio di Curanderia al quale pure possono partecipare tutti, ma di solito solo come “pazienti”: l’insegnamento dei metodi di guarigione è per lo più riservato a chi abbia i requisiti.

Tutti gli altri eventi dell’anno sono riservati a chi abbia partecipato al Rito di gennaio oppure abbia altri requisiti.

Gli appuntamenti sciamanici attuali sono:

  • Cerchi di Curandería: sono riunioni del Cerchio (comunità sciamanica) della durata di 2 o al max. 3 giorni, in cui si imparano e ci si esercita in nuove forme di Curandería, ossia di cura sciamanica: la Curandería è una guarigione spirituale che riequilibra il corpo e l'anima, estrae piccole e pericolose intrusioni spirituali, ripara danni all'anima etc. il che migliora il benessere complessivo, restituisce la forza e la fortuna e spesso favorisce la guarigione di piccoli disturbi fisici o contribuisce talora a guarire malattie croniche.
    Questi incontri possono essere riservati a chi segue un cammino continuativo come ad es. un corso di Curandería amazzonica o un corso sulla cura dei problemi della stirpe (famigliari). Spesso però partecipare chi abbia seguito il Rito di inizio anno o abbia altri requisiti. A uno solo dei Cerchi di Curanderia dell’anno possono partecipare tutti, ma solo come “pazienti” oppure - in casi particolari - per imparare alcuni, non tutti, i metodi insegnati nel Cerchio.
    Quasi sempre per iniziare a seguire un corso di Curandería è necessario avere gli tséntsak, che sono il fondamento del Potere sciamanico amazzonico.

  • Riti Sciamanici: i Riti sono la base dello sciamanesimo, come di ogni via spirituale e ogni religione.
    Nei Riti si entra in contatto con Spiriti molto potenti di Altri Mondi (solitamente i Mondi Celesti o i Mondi Sotto le Acque) secondo modalità antiche e collaudate.
    Funzione di un Rito è riequilibrare se stessi, la propria comunità e il Cosmo, ripristinando l'armonia (come nel Temazcal) oppure permettere a sé e agli altri un aumento di Potere, come nella Ricerca dell'Arútam e in generale qualunque Ricerca della Visione in cui si entra in contatto con uno Spirito Potente che da quel momento diventa tuo Amico ed Aiutante.
    Sciamanesimo senza Riti non ha senso.
    Le quote includono i pasti e di solito il pernottamento e l'iscrizione richiede un acconto (vedi qui le norme dettagliate).
    All’inizio dell’anno, di solito a gennaio, viene fatto l’unico Rito aperto a tutti.

  • Ritiri: sono Cerchi di Tamburo residenziali e più lunghi, della durata di 3 o più giorni.
    In un Ritiro impariamo e sperimentiamo in profondità un metodo sciamanico, spesso una terapia.
    Normalmente sono riservati.
    Solo il Ritiro di Acquisizione degli Tséntsak, che dura 4 giorni non ha prerequisiti: non tutti vengono ammessi, ma chiunque può chiedere di partecipare.

  • Incontri: sono incontri "informali" con lo sciamano per apprendere e sperimentare, passando con lui un paio di giornate, 3 al massimo. è il tipo di appuntamento che somiglia di più - per non dire che è identico - agli incontri con gli sciamani nativi. Ci si incontra a casa dello sciamano o in casa di un'altra persona del Cerchio, si mangia con lo sciamano, a volte si va con lui nel bosco a compiere un rito etc.
    Si può a volte assistere alla guarigione di una persona che è venuta dallo sciamano, se la guarigione riguarda l'argomento dell'Incontro.
    Si dorme nella casa col sacco a pelo, se c'è abbastanza posto, se no si va in una pensione vicina.
    Negli incontri lo sciamano insegna e dà dimostrazioni su argomenti specifici, ma possono anche essere generici.
    Il numero dei partecipanti è sempre molto limitato, di solito da 8 a 12. Gli Incontri fanno quasi sempre parte di un corso e quindi sono riservati a chi segua un cammino continuativo.